A password will be e-mailed to you.

Tetrolugosi

————————————————

 

▲ T H E _O W L S _A R E _N O T _W H A T _T H E Y _S E E M ▲

L’idea di trovarmi un prodotto troppo minimal fatto di ambientazioni cupe e melodie cadenzate, devo dire mi preoccupava un pò. Questa sensazione iniziale si è dissipata man mano che ascoltavo l’intero album e mi sono subito ricreduto.
I Tetrolugosi sono una band che esprimono una buona dose di teatralità. Luci basse, su il sipario e fari a centro palco…inizia il film. E si perchè cliccando play ci si immerge in un lungometraggio gotico in bianco e nero degli anni’30.

I Tetrolugosi nascono nel 2013 a Ripatransone nelle Marche.
Il duo è composto da Sara Paradisi (tastiere, cori, theremin) e Camillo Perazzoli (tastiere, voce, basso). Nel 2014 viene alla luce il loro primo disco omonimo.

Cover

Questa è la quarte traccia “Tonight the dead can dance


————————————————

Facciamo due chiacchiere con Sara e Camillo
Allternative= Ciao e benvenuti su Allternative
Tetrolugosi=
Sara: Ciao!
Camillo: Ciao!

————————————————

[wpex more=”Read more” less=”Read less”]Allternative= Cosa ha unito Sara e Camillo in questo progetto musicale? Com’è nato l’album?

Sara: Ci ha unito una forte affinità musicale, nei gusti e nel concepire un brano. E’ partito tutto con Tonight the dead can dance.
Avevo ideato il brano qualche tempo fa, ispirandomi ad un certo synth pop- italo disco.
Con Camillo il brano ha virato verso sonorità più oscure e ci siamo accorti che la cosa funzionava. Siamo andati avanti componendo insieme altri pezzi unedo le nostre influenze e alla fine è nato l’album.

————————————————

Allternative= All’inizio dell’articolo ho scritto che esprimete una forte teatralità, vi trovate con questa affermazione?

Sara: Sì ci piace questa definizione e direi che calza molto bene. L’album è concepito in una sorta di crescendo surreale, dove la seriosità del genere vira verso visioni oniriche più giocose e sconcertanti.

————————————————

Allternative= Ho parlato di una sensazione, quella suscitata dalla intro Golden Bug. Inizialmente sembra annunciare “ lasciate ogni speranza o voi che entrate…”, ma al suo termine mi son detto…e se fosse “Entrate e ascoltate?…listen to the golden Bug

Sara: “The golden bug” è forse il brano che ha l’approccio più “horror” nell’album ma che pensiamo possa incuriosire e che porta a chiedersi
“ma cosa sto ascoltando?”. Nell’album lo sguardo al passato è reso in maniera personale ed e’ oltre i generi.
Quindi portiamo l’ascoltatore ad entrare nel nostro mondo brano per brano.

————————————————

Allternative= I testi sono vari e toccano molti argomenti: oriente, spazio, panorami innevati, peccatori, vampiri… mi soffermerei su Satanicorgy,…orge e sesso sicuro?

Camillo: la canzone è cantata dal punto di vista di Lurch, il maggiordomo della famiglia Addams. Sembrerebbe che il buon Lurch sia coinvolto in un’orgia a sfondo satanico ma nel contempo voglia;

1) prendere delle precauzioni per non impregnare le creature di sesso femminile per le creature di sesso maschile il problema non si pone. (In tutto questo dico “sembrerebbe” perché io ricevo i testi da un gufo messaggero e quindi mi faccio interprete delle istanze sotterranee gufesche senza aggiungere nulla di mio)

2) l’uso del preservativo evitando il contatto pelle a pelle riesce a ridurre la trasmissione delle malattie veneree.
Lurch è ben conscio di tutto ciò e io credo che gli si debba dare atto del suo senso di responsabilità quando sappiamo che il 37% dei maschi rifiuta di indossare il preservativo adducendo scuse improbabili. Bravo Lurch! orgia satanica sì ma anche sesso sicuro.

————————————————

01

————————————————

Allternative= Doveroso soffermarsi anche su “Testaferro”. Suzùmebachi! E’ un termine giapponese che indica insettoidi giganti, come mai questa vena nipponica?

Camillo: il giappone dei mostri b movie degli anni 50 e dei cartoni animati rimane fonte d’ispirazione e così abbiamo scritto un pezzo leggermente diverso dagli altri meno gotico e un po’ più cazzone con Sara voce giapponesizzante

————————————————

Allternative= Musicalmente mi incuriosiscono “The Milky Way The Milky Way” e, ancora lei, “Satanicorgy”, per i suoni(ma anche Osanna) . Molte distorsioni ben calibrate, quali strumenti usate precisamente?

Sara: Io uso la Tastiera e il Theremin. In fase creativa facciamo delle prove per captare il suono che accompagna meglio l’intenzione del brano. Personalmente amo i suoni che hanno richiami epici ed echi sinistri oppure onirici e fanciulleschi
Camillo: io suono gli inserti di tastiera meno complicati e più di rifinitura, aggiungo la parte di basso, la batteria e le parti vocali con i testi.
Scegliamo i suoni che più si adattano alle esigenze della specifica canzone di volta in volta.

————————————————

Allternative= Bene, prossimi progetti?

Sara: I prossimi progetti sono adottare un gufo e conquistare il mondo!

————————————————

Allternative= Grazie per la chiacchierata

Tetrolugosi= Grazie a Te!!![/wpex]

————————————————



Come dicevo all’inizio, alcune canzoni quali The Golden Bug e Till we are buried sembrano delle filastrocche macabre che non stonerebbero in un horror movie alla Dario Argento(i primi film intendo), Osanna e Filthy sinners rivangano i cari e vecchi videogames ed altre come The Milky Way, The Vampire Bat e Tonight the dead can dance(video in alto)ti fanno ballare sul posto.
Questa sintesi è solo per ribadire che il progetto Tetrolugosi è capace di sfornare pezzi di ogni genere.


Contatti

Sito Web
You Tube
Facebook
Bandcamp
email: lastwaltz@live.it


Con questo è tutto, ma prima di salutarvi, ricordate…I Tetrolugosi si dedicano al culto del gufo e partecipano ai solstizi berberi! E noi ci si aggreghiamo a loro…Ciao 🙂

————————————————


Claudiome-gif



See you sooooooon



[whohit]Tetralugosi[/whohit]

error: Content is protected !!